19th Ave New York, NY 95822, USA

Vestirsi a cipolla: scegli l’abbigliamento giusto

Vestirsi a cipollaVestirsi a cipolla: cosa significa e come scegliere l’abbigliamento giusto

La scelta dell’abbigliamento giusto è fondamentale per garantirti sempre il comfort che desideri e farti sentire a tuo agio. Vestirsi a cipolla è un approccio efficace per ottenere tutto questo senza trascurare il tuo look.

È una tendenza di moda definita layering, ovvero l’arte di vestirsi sovrapponendo diversi strati di abbigliamento. Ciò che indossi dovrebbe essere abbastanza versatile da tenerti al caldo quando fa freddo, far respirare la pelle e permetterti di affrontare i capricci di condizioni atmosferiche instabili.

Vuoi scegliere l’abbigliamento giusto per vestirti a cipolla e creare outfit layering personalizzati? Sei nel posto giusto. Valorizziamo subito il tuo stile.

Vestirsi a cipolla, crea il tuo stile a strati

Vestirsi a cipolla, soprattutto quando le condizioni climatiche possono cambiare repentinamente, è una necessità. Ma vestirsi in maniera confortevole non significa dover rinunciare allo stile.

Anzi, il layering è proprio un’arte, una tecnica pratica e versatile che può davvero fare la differenza quando il tempo è variabile, in particolare durante i cambi di stagione e le fredde giornate invernali.

A chi non è mai successo di uscire con il maglione di lana e piumino per ripararsi dal freddo e una volta entrati in un locale iniziare a grondare di sudore? Ecco, imparare a vestirsi a cipolla è fondamentale per evitare situazioni del genere e vivere al meglio gli sbalzi climatici, anche grazie all’abbigliamento. Basta mettere in atto qualche semplice consiglio.

Vestirsi a cipolla#1 Vestirsi a strati è una questione di lunghezze

Quando decidi di vestirti a cipolla puoi dare libero sfogo alla tua creatività, ma c’è una regola da tenere bene in mente: le lunghezze. Lo strato esterno deve essere sempre più lungo di quello interno. In questo modo, non solo movimenterai il tuo look, ma allungherai la figura donandole un effetto visivo snellente.

#2 Non combinare troppi capi tra loro

Un layering perfetto prevede di abbinare tra loro 4 o 5 pezzi al massimo, per non appesantire eccessivamente la silhouette. Non esagerare, altrimenti rischi l’effetto goffaggine. Dunque, cerca di alternare i capi anche in base alla consistenza: capi sottili e leggeri con abiti più spessi e pesanti per conferire maggiore equilibrio alla tua forma fisica.

#3 La parola d’ordine nel vestirsi a cipolla è versatilità

Il bello del vestirsi a strati è la versatilità che acquisiscono i capi a seconda dell’occasione d’uso. Un abitino che potrebbe risultare troppo scollato per l’ufficio, se indossato con una camicetta diventa perfetto per un ambiente più informale. Sei sempre a tuo agio e hai il massimo comfort.

#4 Gli abbinamenti per vestirsi a strati

Quando decidi di vestirti a cipolla ci sono alcune accorgimenti da mettere in atto:

  • tono su tono – punta sulla creazione di look monocromatici per un effetto più ricercato ed elegante. Un look con due o tre colori funziona meglio, anche a livello visivo l’equilibrio che viene a crearsi è decisamente più sofisticato rispetto ad abbinare troppi colori insieme;
  • non mischiare le fantasie – se ti piacciono i tessuti stampati non abbinarne troppi, ma scegline uno e utilizza tinte neutre, tono su tono, per gli abbinamenti;
  • combina materiali diversi – puoi mescolare diversi tessuti nello stesso look come lana, ecopelle o pelle scamosciata. Gioca sui contrasti che mettono in evidenza i capi utilizzando tessuti delicati come chiffon, raso o seta da abbinare con denim o maglieria.

#5 Valorizza la tua silhouette

A volte si pensa, sbagliando, che il layering aumenti i volumi della silhouette. Ma anche in questo caso, il segreto sta nel conoscere il proprio corpo e utilizzare i volumi degli abiti per valorizzare i pregi e attenuare i difetti. Per ottenere il massimo, scegli un mix di volumi e combina capi oversize con abiti più aderenti.

#6 Usa gli accessori e valorizza il tuo stile

Non solo abiti, anche gli accessori sono elementi essenziali nel vestirsi a strati, non pensarli come pezzi extra. Anche loro aggiungono volume e vanno considerati come parte integrante del look per creare armonia ed equilibrio. Sciarpe, collane, cinture, borsette e bracciali: valuta la lunghezza, i colori e le forme per poter creare il tuo stile perfetto, sempre senza esagerare.

#7 Il lato eco-sostenibile del layering

Vestirsi a strati può diventare un vero e proprio stile di vita. L’aspetto positivo è che gli abiti estivi e delle mezze stagioni durano di più se abbinati ad altri capi. Puoi infatti continuare a indossare gli abiti estivi anche durante le altre stagioni, creando una moltitudine di look, sempre diversi.

Vestirsi a stratiPadroneggia l’arte del vestirsi a cipolla

Il cambio armadio è alle porte e solo il pensiero ti fa venire l’orticaria? Impara a vestirti a cipolla e il cambio stagione non sarà più un problema. L’arte di sovrapporre i vestiti ti permetterà di continuare a utilizzare anche i vestiti più leggeri, a patto di seguire alcune regole per creare stili dirompenti e d’effetto.

Padroneggiare l’arte della stratificazione richiede tempo e pratica: sbizzarrisciti a provare diversi look, finché trovi quello che funziona per te. Le combinazioni che puoi creare sono davvero infinite ed è un ottimo modo per ridare nuova linfa vitale al tuo guardaroba. E soprattutto non c’è modo migliore per affrontare al meglio le stagioni più fredde.

Per creare look memorabili ti aspettiamo al centro commerciale Città dei Templi, qui puoi trovare i negozi di abbigliamento dei migliori brand e dare libero sfogo alla tua passione per la moda.